Presentazione libro

Il rientro a casa dell’autore, compatibilmente con gli impegni degli invitati all’evento, rende finalmente possibile tenere la presentazione del libro da tempo annunciato e pure recensito. La biografia di Nicolò Lentini sul nostro confratello arcivescovo di Palermo al tempo della venuta di Giuseppe Garibaldi, sarà presentata martedì 12 luglio in oratorio alle ore 17:00

Oltre all’autore, prenderà la parola un relatore del movimento “siciliani liberi” (Massimo Costa) cui appartiene lo stesso Lentini, più una voce di altra prospettiva storico-politica (Salvatore Carreca). Alle relazioni seguiranno per un’ora interventi liberi dei convenuti nel pubblico, in cui aspettiamo parenti discendenti del Naselli. Tratteremo la figura dell’arcivescovo nel contesto storico del risorgimento che, nel frangente dell’impresa dei mille, ha scritto una delle pagine più importanti di “storia patria”. Il testo dunque non interessa solo gli amici dell’autore o dell’Oratorio, bensì qualunque cittadino che voglia acquisire consapevolezza della storia originale dell’Italia unita.

la musica e l’Oratorio

Ieri pomeriggio in chiesa abbiamo trattato un argomento di storia della musica e dell’Oratorio allo stesso tempo. Il discorso sulla musica all’origine dell’Oratorio filippino, è stato accompagnato da alcuni pezzi d’epoca. Hanno suonato dal vivo fagotto, oboe, organo e voce, eseguendo sei brani: Sonata III per oboe e organo, 1° tempo (F.A. Geminiani); Sonata for basson and continuo n.1 in A min. (Johann Ernest Galliard); Lascia che io pianga (Handel); Bergamasca, Fiori musicali (Girolamo Frescobaldi); La Bernardinia per oboe e organo (Girolamo Frescobaldi); Domine Deus (A. Vivaldi).
Pubblichiamo di seguito il testo esposto in tre interventi.

SS. Quarantore 2022

La I settimana di quaresima (8-9-10 marzo) si terranno in chiesa le SS. Quarantore di adorazione eucaristica, tradizionalmente care al S.P.N. Filippo Neri. Gli orari e i momenti di preghiera in dettaglio sono leggibili nell’apposito programma. Nel corso dei tre giorni cerchiamo un momento per fare visita al Santissimo senza perdere questa occasione di incontro col Signore.

La devozione verso il SS.mo Sacramento occupa un posto centrale nella sua vita e così convoglia tutti e tutto verso il momento di adorazione (quarantore), e fa di esso il centro propulsore e di irradiazione della sua missione. Egli lega, e invita altrettanto gli altri a legare, la presenza reale nel SS.mo Sacramento alla carità. (A. Castagna, “San Filippo Neri. Eucaristia e carità”, Milano 2015, p. 43)